6 Ottobre

Siamo ‘al di là del fiume’, in uno dei quartieri più tradizionali di Roma. Qui, sabato 6 ottobre, a Trastevere, nasce il primo incontro de ‘Il Salotto’ presso Il Cantiere, in Via Gustavo Modena 92.

Tra vicoli, trattorie, locali, in un quartiere che non dorme mai, che è riuscito a mantenere i canti del suo passato, siamo numerosissimi, nonostante il violento temporale abbattutosi sulla capitale, giovani musicisti ed artisti entusiasti di questa iniziativa, di questo incontro dedicato all’arte, alla musica, al piacere di viverle e condividerle insieme.

Il Cantiere è un teatro, ristrutturato da poco, che ci accoglie trepidante, tra bibite e dolci per alleviare quell’acqua gelida caduta fino a poco prima. Il suono del pianoforte ci invita ad entrare fin da subito, chi prova, chi canta, siamo tutti pronti ad iniziare.

Le ideatrici del progetto, Mathilde Scipioni e Alessandra Rocchi, ci accolgono con un una breve introduzione e spiegazione della serata, facendoci partecipare nella scelta dei temi dell’incontro che si terrà il prossimo novembre.

Si inizia con un quattro mani al pianoforte e si alterneranno pianisti, cantanti e molti altri musicisti tutti eccitati di parteciparvi. Le esecuzioni sono un vero scambio di idee, sembra di esser saliti su una macchina del tempo ed esser tornati nell’800, nell’epoca dei salotti, dove musica, arte e piacevole compagnia si alternano creando un’atmosfera accogliente e familiare che attira l’attenzione anche dei passanti, turisti e romani che capitano lì davanti ed incuriositi si affacciano dall’entrata.

Un pomeriggio pieno di idee, di scambi che si protrae fino a tarda serata, dove non c’è competizione ma puro e sano confronto, un luogo dove ritrovarsi ed avere il piacere di creare piccole ma grandi opere.

Caterina Scotti. 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.