Er Salotto

Ma lo senti che macello a Trastevere stasera?
Nun me sembra cosa nova, stai nel core della Roma vera.
Qualcosa de strano, però, se sente sotto sotto,
se dice che al Cantiere stanno a fa er Salotto.

Guarda tutti sti regazzi, chi se la sona e chi se la canta,
nun se po’ scappa, è n’atmosfera che te incanta.
E’ tutto bono ciò che fai, nun c’è giudizio e competizione,
stima e rispetto stanno alla base de sta condivisione.

Musica d’occidente, canti orientali, qui non c’è barriera,
la Musica è Madre, senza colore nè bandiera.
Perchè, si ce pensi, l’arte nun è gnent’arto che questo
strumento d’amore, che unisce ogni contesto.

Alessandro Lanzi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.